Few suggestions to write a decent liturgical composition / Alcuni suggerimenti per scrivere una composizione liturgica decente (eng-ita) – M° Colin Mawby

10882249_406165959557922_9222892911390224326_nMost musicians have attempted to compose but few have succeeded. How does one go about liturgical choral composition?  Here are some suggestions.

It is essential to find a strong text that is inspirational. Keep your music practical and within the comfortable range of your singers.   Keep it simple and do not add unnecessary complications – these do not impress either performers or listeners. Your music must be inspired by the text both rhythmically and spiritually. Don’t put unaccented syllables on strong beats. The text is the most important part of the composition: treat it with respect.

It can be a good idea to start by writing a hymn; compose a good tune which you enjoy singing to yourself and keep the accompaniment simple. Success at this can lead to larger works.

It is essential for the composer to hear his/her music. Ask a choir to sing it and learn from what you hear. The composer is always learning and this requires humility and self discipline. Don’t give up and keep on trying; you could well write something of great quality.


Molti musicisti hanno provato a comporre, ma pochi ci sono riusciti. Come si fa con una composizione corale liturgica? Ecco alcuni suggerimenti.

E’ essenziale trovare un buon testo che sia fonte di ispirazione. Che la vostra musica sia pratica e alla portata dei vostri cantori. Che sia semplice e non aggiungete complicazioni inutili – queste non impressionano né gli esecutori, né gli ascoltatori. La vostra musica deve essere ispirata dal testo sia dal punto di vista ritmico, che da quello spirituale. Non mettete sillabe non accentate su tempi forti. Il testo é la parte più importante della composizione: trattatelo con rispetto.

Può essere una buona idea cominciare scrivendo un inno; componete un buon motivo che anche a voi piaccia cantare e create un accompagnamento semplice. Riuscire a fare questo può portare a opere più ampie.

E’ essenziale per il compositore ascoltare la propria musica. Chiedete a un coro di cantarla e imparate da ciò che sentite. Il compositore apprende continuamente e questo richiede umiltà e autodisciplina. Non gettate la spugna e continuate a provare: potreste scrivere bene qualcosa di grande qualità.

(Translation by Marina Madeddu)