Three amazing things about Macau that maybe Macau people don’t know/ Tre cose fantastiche su Macao che la gente di Macao forse non sa (eng – ita) – M° Aurelio Porfiri

macau-day-trip-from-hong-kong-in-hong-kong-145694It is easy for me to criticize Macau and there are many reasons to do so. I think honesty is a good quality that deserves respect. But also I cannot see all dark; there are some nice things and I would like to point out at least three of them.

  1. The kids of Macau are amazing. If they could only develop their skills and creativity and not be smashed in a system that puts everyone on a lower standard. I always mention to everyone that my students are really brilliant. But then growing up….one day one of my students, very short compared to me, was looking at my belly. So I said to her: “I know, I am fat”. The student smiled at me and said “you are not fat, you are strong”. Can you imagine a more natural and elegant way to be kind? And this was a 12 year old Chinese girl.
  2. The heritage of Macau is amazing. I don’t mean here only the monuments and buildings. They are interesting too, but I mean also other kinds of heritage, i.e. the spirituality that flows undisturbed in the air (and it would be better to disturb it indeed). It may happen, as it has happened to me, that after a dinner with Chinese men, one time students of saint Joseph Seminary, they wanted to intone in thanksgiving Salve Regina in Latin and we all sung together, for once going beyond the differences that nail Macau to its isolated world.
  3. The streets of Macau are amazing. It seems sometimes you are walking in different dimensions. You are travelling though time scales and geographical differences. It seems that everything mixes in a new unity and despite the limitation of people living in it, it seems that West and East shake hands, as if hoping to find a way to look for an understanding that was never asked, never looked for and never found.

E’ facile per me criticare Macao e ci sono molte ragioni per farlo. Io penso che l’onestà è una buona qualità che merita rispetto. Ma io non posso vedere tutto nero, ci sono alcune cose buone e mi piacerebbe farne notare almeno tre.

  1. I bambini e le bambine di Macao sono fantastici. Se solo potessero sviluppare le loro capacità e la loro creatività senza essere stritolati in un sistema che livella tutti verso il basso. Io sempre menziono che i miei studenti sono molto brillanti. Ma poi crescendo…Un giorno, una delle mie studentesse, molto piccolo rispetto a me che sono alto, stava osservando la mia pancia. Così gli ho detto: “Lo so, sono grosso”. La studentessa mi ha sorriso e mi ha risposto: “Tu non sei grosso, sei forte”. Potete immaginare un modo più naturale ed elegante per essere gentile? E questa era una studentessa cinese di 12 anni.
  2. La tradizione di Macao è fantastica. Io non mi riferisco specialmente a monumenti e palazzo. Questi sono anche interessanti, ma io mi riferisco ad altri tipi di eredita’, la spiritualità che si aggira indisturbata nell’aria (e sarebbe meglio disturbarla, in effetti). Potrebbe accadere, come è accaduto a me, che dopo una cena con uomini cinesi, un tempo studenti del Seminario di San Giuseppe, loro vogliano intonare in segno di ringraziamento la Salve Regina in latino e così noi cantiamo tutti insieme, per una volta andando oltre quelle differenze che inchiodano Macao al suo mondo solitario.
  3. Le strade di Macao sono fantastiche. Sembra qualche volta che stai camminando in dimensioni differenti. Stai viaggiando attraverso il tempo e lo spazio, anche geografico. Sembra che tutto si unifica e, malgrado i limiti umani della gente che ci vive, sembra che Occidente ed Oriente si stringono la mano, come se stessero sperando di trovare una via per una comprensione che mai fu chiesta, mai cercata, mai trovata.

Leave a Reply